Quando tornerà il teatro dei sogni ?

Gli occhi fissi verso il campo, i lineamenti sembrano essere cristallizzati e l’incredulità per un risultato che neanche nel peggiore incubo. Il ritorno di Mourinho allo Stamford Bridge non sarebbe potuto essere più devastante. Quattro reti che hanno colpito al cuore il manager portoghese, minato l’orgoglio del Manchester United e reso amaro il viaggio di ritorno verso il nord dell’Inghilterra, sicuramente meno freddo rispetto allo stato d’animo dei red devils.
Senza dubbio il goal di Pedro al primo minuto non ha aiutato gli ospiti, incapaci di rispondere all’organizzazione del Chelsea, privo di un vero regista ma ricco interessanti geometrie sviluppate sulle fasce da entrambe le catene esterne. Dall’altra parte del campo un altro allenatore conservativo, più attento all’equiibrio che alla bellezza; dall’altra parte del campo una squadra che ha palesato diverse difficoltà organizzative. A parte Ander Herrera – per questo United le sue trame ed il suo ritmo sono fattori imprescindibili – hanno deluso i due corazzieri di centrocampo. Qualche metro più avanti sia Fellaini sia Pogba hanno provato a rinforzare la fase di attacco senza riuscire ad essere dei validi supporti per Ibra e soci. Se il francese e il belga non sono stati dei fattori determinanti, il grosso del merito va a Matic e Kante, due giocatori senza fronzoli la cui prima dote è quella di difendere. In tutti i novanta minuti hanno dimostrato di saper proteggere la difesa senza andare quasi mai in affanno. A lavoro completato Kante si è tolto anche la soddisfazione di abbandonare la sua zona di competenza per un inserimento in avanti che ha fruttato la rete del definitivo quattro a zero, con il quale ha dipinto di un blu intenso il cielo di Londra e mandato su tutte le furie Mourinho. Sebbene sia la nona giornata, il risultato finale, per come arrivato, è sembrato una sentenza priva di appello per i perdenti che rispetto ai padroni di casa sono stati molto più distratti e meno strutturati. La strada è ancora lunga ma con il Manchester United di oggi pomeriggio, i tifosi hanno paura che la loro “casa” si trasformi nel teatro degli incubi.
Antonio Federico Miniaci

Annunci


Categorie:Analysis & Tactics, Senza categoria

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: