Inghilterra – prima parte

L’Inghilterra è la vera, grandissima, rivelazione del calcio europeo di quest’anno: una classifica al contrario con grandi squadre in crisi ed improbabili team alla riscossa del campionato di Premier League. L’estate e l’inverno sono stati segnati da acquisti e cessioni con cifre pazzesche, tipiche di un campionato da sempre eclettico come quello inglese. I padri del calcio mondiale, infatti, sono sempre stati famosi per le loro maniche assai larghe, con spese folli e, spesso, ingiustificate: alla storia passeranno gli oltre 60 milioni di euro spesi per Andy Carroll dal Liverpool, ma anche gli 80 milioni per un giovane talento come De Bruyne nemmeno scherzano. In totale, fra inverno 2016 ed estate 2015, le squadre inglesi hanno speso 1,60 miliardi di euro (fonte transfermarkt.it) per acquisti sportivi. Cifre che gli altri campionati europei non riescono a toccare neanche nei periodi migliori.
Le grandi squadre
Peculiarità dell’Inghilterra è la presenza di tanti leoni nel calciomercato: a differenza dei campionati meno equilibrati, come la Spagna e la Germania, in Inghilterra ci sono numerosissime squadre ben disposte a spendere diversi milioni sul mercato, complice anche la divisione più equa dei ricchissimi diritti televisivi, che consente davvero grandissime possibilità economiche. Oltre alla ormai storica presenza dei miliardari del Manchester City e del “pioniere” Chelsea, che hanno speso, dai tempi in cui furono acquistate dai rispettivi proprietari, quasi 3 miliardi di euro complessivi (sommando gli acquisti di City e Chelsea). A figurare immediatamente nella top acquisti ci sono diversi nomi importanti: Liverpool, Chelsea, Manchester United, Manchester City e, inaspettatamente, Newcastle. Il Liverpool è uscito da un anno di transizione, che ha visto l’arrivo in corsa del “sergente” Klopp, uscito dal suo anno sabbatico dopo la fantastica avventura col Borussia Dortmund ed aveva bisogno di un consistente rinnovamento.
Ben diversa era la situazione del Chelsea di Mourinho, che usciva da una stagione passata con una premier in tasca e, quest’anno, ha segnato l’esonero del portoghese, dopo un girone d’andata da brividi. Per giunta, se la vicenda Salah è assai complessa con quel triangolo che si era creato fra Londra, Roma e Firenze, la cessione a cuor leggero di Cuadrado è stata davvero incomprensibile. Il Manchester United è davvero un mistero. Dal dopo-Ferguson non è più tornato dal baratro della crisi. Un destino assai simile a quello del glorioso Milan, ma con la fortuna di poter contare ancora su numerosi giocatori importanti ed un portafoglio assai più gonfio, rispetto a quello, ormai chiuso, di Berlusconi. Con la differenza ulteriore che, se il Milan si è affidato ad una serie di tecnici assai discutibili, dal buon Pippo Inzaghi passando per Seedorf ed altre ex-glorie, il Manchester United è guidato dall’espertissimo Van Gaal. Il Manchester City è infine l’unica squadra che, oltre a spendere tantissimo, continua ad avere un rendimento più o meno elevato, nonostante in Champions continui ad essere impacciata ed incerta. Paradossale, infine, è la vicenda Newcastle: in lotta retrocessione, è stata una delle squadre più spendaccione dell’estate e dell’inverno. Si ritrova a fare i conti con una squadra senza idee di gioco e con la seconda difesa più penetrata del campionato, a fronte di 100 milioni spesi d’estate. La Premier League merita un approfondimento maggiore, in quanto è un campionato assai anomalo: sarebbe un delitto, infatti, non menzionare il miracolo Leicester, da mesi sulla bocca di tutti: come ha fatto una squadra neopromossa a comandare il campionato più famoso del mondo, combattendo fra i milioni dei petrolieri e degli sceicchi? La dimostrazione che, a volte, il gioco e la voglia di voler vincere riescono a battere anche gli acquisti folli e spesso insensati dei grandi club.
Federico Norberto Quagliuolo

Annunci


Categorie:Report

Tag:, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: