La caccia alla volpe è iniziata

I tifosi delle “volpi” di Leicester possono smettere di sognare perché è tutto vero. La squadra di Ranieri, battendo a domicilio (1-3) il Manchester City, ha conquistato la prima piazza in graduatoria. Oltre al primato, la vittoria ha confermato ancora una volta come Vardy e compagni possano sedere al tavolo delle grandi ambendo al titolo finale. Ranieri ha studiato bene il match e con alcuni accorgimenti tattici è riuscito ad arginare l’avversario che in novanta minuti non ha mai dato l’impressione di poter ribaltare il risultato. Contro il 4-2-3-1 canonico dei padroni di casa, il manager romano ha scelto un 4-4-2 in linea, apparentemente scolastico ma efficace. Davanti alla difesa Kantè e Drinkwater, centrocampisti poco avvezzi all’impostazione ma capaci di correre per oltre novanta minuti in maniera sistematica, al fine di arginare i trequartisti di Pellegrini. Sulle fasce Mahrez e Albrighton, due esterni veloci, tecnici che si trovano a meraviglia con i due giocatori di attacco Vardy e Okazaki. Il giapponese si è messo in luce per un’applicazione della fase difensiva perfetta; in fase di impostazione del City, ha chiuso ogni linea di passaggio a favore di Yaya Toure che in questo match non si è praticamente mai visto (non a caso l’avvicendamento al 52′ con Fernando). Ranieri ha scelto un atteggiamento certamente poco affascinante dal punto di vista del gioco ma le ripartenze sono state alla base del suo successo. Dei tre gol, due sono arrivati su calcio piazzato, ma l’atteggiamento attendista è stato sfruttato alla perfezione grazie alla velocità dei giocatori offensivi. Una volta tutti dietro la palla, il Leicester ha chiuso varchi, ha arginato le avanzate laterali, ha combattuto su ogni pallone, con l’intento di recuperare la sfera da destinare repentinamente ai veloci attaccanti.
La conferma di come il dato del possesso palla non sia sempre importante ai fini del risultato è arrivata proprio dalla partita di ieri pomeriggio. Al triplice fischio finale è stato 66% per il City e 34% del Leicester che ha anche tirato in porta (7) il doppio dell’avversario (4).
La partita è terminata con la gioia dei tifosi ospiti che partita dopo partita, vittoria dopo vittoria stanno iniziando a comprendere cosa significa essere la capolista. La caccia alla volpe è quindi iniziata.
Antonio Federico Miniaci

Annunci


Categorie:Analysis & Tactics

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: