Check-up all’Europa calcistica – I parte

Una partita di pallone si gioca due volte: la prima sul rettangolo verde a suon di gol, prodezze e tocchi di classe; la seconda è invece questione di numeri, statistiche e strette di mano nell’ATA Hotel di Milano, il luogo in cui si svolge il calciomercato. Proprio la compravendita di calciatori fra i club, infatti, è una scienza esatta: scambi, accordi, bilanci e prospettive di guadagno. Al giro di boa di tutti i campionati europei, infatti, bisogna cominciare a tirare le prime analisi: quali sono quindi le situazioni di calciomercato nei campionati più importanti ?
Spagna
Dall’estate la Spagna è uscita con grandissime speranze ed il solito carico di trofei europeo: Siviglia e Barcellona hanno fatto man bassa di trofei continentali, mentre il Real Madrid si è preparato ad una rivoluzione, con la nuova gestione di Benitez.
Il Barcellona è partito già con una squadra forte e collaudata e gli innesti sono stati pochi e mirati: un mercato di 51 milioni di spese a fronte di 48 milioni di cessioni, con gli unici veri “botti” chiamati Arda Turan ed Aleix Vidal: un rendimento eccellente; il Real ha concluso con la solita immensa emorragia di denaro per talenti sopraffini che avrebbero dovuto completare le promesse “galactiche” del povero Benitez, che, dopo essere stato boicottato dallo spogliatoio madrileno, ha incontrato lo sfavore anche della tifoseria ed è stato cacciato. Interessante è invece la sfida dell’Atletico di Madrid, che ha completamente rivoluzionato la rosa, eliminando la spina dorsale dei successi degli ultimi tre anni: Mandzukic, Arda Turan, Miranda e Mario Suarez sono state grosse perdite, rimpiazzate da un solo colpo importante, Jackson Martinez, strappato ad un malinconico Milan durante l’estate. Per ora questa sfida sembra davvero riuscita: l’Atletico comanda la classifica, sfruttando anche le incertezze di Barcellona e Real. La stagione in corso, però, ha sottolineato gli equilibri storici ed immutabili nel campionato spagnolo che, ormai, ha consacrato anche l’Atletico Madrid fra le grandi squadre. Non c’è quindi da sorprendersi nel trovare l’altra Madrid a comandare la classifica! Ad appena cinque punti dalla vetta c’è un insospettabile Villareal, che ha convinto la Spagna a suon di ottime prestazioni e si prepara ad affrontare il Napoli in Europa. Molto interessante è invece la corsa per l’Europa:, Celta de Vigo ed Eibar sono squadre interessantissime e di lignaggio tutt’altro che nobile, che si trovano al di sotto del quartetto champions.
Italia
La serie A ha cominciato il campionato 2015-16 con un grandissimo entusiasmo e promesse di un futuro radioso, oltre ad avere un valore pari a 2,94 miliardi di euro: la Juventus, nonostante le perdite di Pirlo, Vidal e Tevez in una sola botta, si è rinforzata con giocatori dal futuro; la Roma è ripartita da un fortunato secondo posto conquistato, ma è naufragata nel caos di tifoseria contraria, incertezze e pessima gestione di Rudi Garcia, recentemente esonerato; l’Inter di Mancini è ripartito da una rivoluzione in difesa, che si rivelerà madre delle migliori fortune della squadra; la Fiorentina ed il Napoli sono ripartite da due progetti completamente nuovi ed oggi stupiscono l’intera Italia con il miglior calcio del campionato, premiato con i vertici della classifica.  Le spese del calciomercato di serie A, salvo le squadre milanesi, sono state oculatissime: dei campionati “spendaccioni”, quello italiano è stato il più equilibrato. Questo non ha permesso alla massima serie di chiudere con un passivo di 90 milioni: 615 sono stati i milioni spesi  e 525 milioni sono stati registrati nelle entrate. Per ora, salvo il disastroso naufragio delle squadre della capitale, il campionato italiano è stato dichiarato recentemente dalla FIFA “il secondo più appassionante del globo”, dopo la Premier League. In effetti, anche l’Europa ha regalato gioie, con il Napoli che ha infranto ogni record europeo di vittorie, gol e prestazioni stellari nelle fasi a gironi, uniti alle convincenti prestazioni fiorentine e juventine, che hanno un po’ mascherato le orribili (e fortunate) partite di Roma e Lazio. Certo, nemmeno l’acquisto di Cristiano Ronaldo potrebbe mettere Roma e Juventus sullo stesso piano di Real Madrid e Bayern Monaco, le prossime avversarie europee.
Nel prossimo articolo finiremo la panoramica europea parlando di Inghilterra, Germania e Francia
Federico Norberto Quagliuolo

Annunci


Categorie:Report

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: