Orfani di Ferguson

L’Old Trafford, oltre ad essere conosciuto come la casa del Manchester United, è anche chiamato il “teatro dei sogni”. Soprattutto negli anni di Alex Ferguson, questo impianto è stato il palcoscenico ideale per rappresentazioni calcistiche fuori dalla norma. Sul suo manto erboso si sono esibiti giocatori più unici che rari che hanno contributo alla costruzione della gloriosa storia del club. La sostituzione del manager scozzese è stata ed è opera complessa, sia per la dirigenza sia per colui che deve sedersi su una delle panchine più autorevoli del mondo. Dopo David Moyes, quest’anno ci sta provando Louis Van Gaal, il cui lavoro, fino ad ora, non è risultato all’altezza delle aspettative.
La scelta
L’allenatore olandese è stato subito un fattore determinante, già in fase di campagna acquisti. Tre su tutti: il connazionale Depay, il pupillo Schweinsteiger,  punto fermo del suo Bayern di Monaco, e Martial, giovane di belle speranze costato una fortuna. Le prime partite sono state, come ovvio che sia, un cantiere aperto: prove, controprove, cambi di moduli e di ruolo come per Rooney, verificato al centro della mediana nel ruolo di Pirlo, ed altri tentativi alla ricerca della quadratura del cerchio. Una sofisticata attività di ingegneria calcistica in cui si vede la mano dell’allenatore abituato, anche in corso di partita, a scelte tattiche con un alto grado di difficoltà.
I numeri
Dopo diciassette partite disputate, il Manchester United occupa il quinto posto in graduatoria con all’attivo ventinove punti, frutto di otto vittorie e cinque pareggi (quattro sono le sconfitte). Per ciò che attiene il dato delle reti sono ventidue fatte e quattordici subite. Soprattutto quelle all’attivo, dimostrano una poca propensione al goal se paragonate ai goal delle quattro squadre che precedono lo United in classifica: Leicester City trentasette, Arsenal ventinove, Manchester City trentadue e Tottenham ventotto.
La squadra
Nel football non c’è nulla di scritto ma, per molti addetti ai lavori, esiste un principio dal quale non si può prescindere se si vuole costruire una grande squadra. Se per le case servono le fondamenta per le squadre di calcio occorre la spina dorsale formata da portiere, difensore centrale, centrocampista e attaccante. Analizzando in profondità la rosa a disposizione, le caselle di portiere e centrocampo – un trio come Herrera, Schweinsteiger e Scheneiderlin è il sogno di tanti –  sono occupate da giocatori importanti, a differenza della difesa che appare orfana dello stopper di riferimento, del centrale difensivo di personalità che guidi la retroguardia. In avanti il discorso è più complesso perché a conti fatti non c’è  il Van Nilsterooy del recente passato. Ci sono giocatori importanti come Rooney e Martial ma nessuno dei due sembra poter essere il crack di cui ha bisogno Van Gaal. L’inglese non ha trovato ancora la sua giusta collocazione nonostante sia il solito moto perpetuo al quale non manca mai lo spirito agonistico. Il francese invece è giovane, forte ma di prospettiva; pur avendone le capacità tecniche non gli si può chiedere, ora, di prendersi sulle spalle una formazione che va a fasi alterne.
Il futuro
Come uscire da una situazione del genere ? Certamente Van Gaal ha l’esperienza necessaria per capire dove intervenire, soprattutto in vista del caldo periodo natalizio, durante il quale si giocherà ogni tre giorni. Il tempo per recuperare c’è ma bisogna capire quali sono le contromisure che verranno prese. La sensazione che si ha guardando le partite del Manchester è di una formazione capace di tutto ma poco solida. Una formazione alla ricerca di una identità che sembra più sogno che realtà
Antonio Federico Miniaci

Annunci


Categorie:Analysis & Tactics

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: