Vero o falso nove ?

La visione del calcio, per Pep Guardiola, è stata fin da subito molto chiara: non esiste la figura del centravanti classico, forte fisicamente, che agisce all’interno dell’area di rigore. Ai tempi del Barcellona, la sua punta centrale ideale è stata Messi, giocatore che rimarrà nella storia del football ma le cui caratteristiche non sono certo assimilabili a giocatori come Batistuta o Van Basten. Il concetto di falso nueve è nato, cresciuto ed esploso con l’allenatore catalano che ha sempre considerato il ruolo dell’attaccante centrale una zona da sfruttare e non da occupare con un singolo giocatore.
Tale circostanza è stata in parte riproposta ieri sera contro il Wolfsburg. Nella prima frazione di gioco, quella porzione di campo è stata di Muller, supportato sugli esterni da Douglas Costa e Gotze, ma a non incidere è stato tutto il Bayern di Monaco che ha sofferto la semplicità tattica degli avversari e del loro 4-4-2 con tre linee strette e costantemente equidistanti. Senza troppi ricami, Draxler & compagni hanno tenuto testa al Bayern, giocandosela a viso aperto senza timori, tanto da passare anche in vantaggio a metà tempo.
Guardiola, nei quindici minuti di intervallo, avrà avuto modo di analizzare la situazione in maniera minuziosa tanto da proporre due sostituzioni che alla fine si sono rivelate fondamentali: fuori Bernat e Alcantara e dentro Lewandowski e Javi Martinez. Con i nuovi ingressi Guardiola ha ottenuto due obiettivi: reimpostare la squadra per predisporsi a specchio con un 4-4-2 molto offensivo. In difesa Lahm è rimasto sulla destra mentre Alaba è stato restituito a quella mancina. Al centro Boateng con Martinez. In mediana Vidal e Alonso con due esterni offensivi come Costa e Gotze. In avanti Lewandowski è andato a far coppia con Muller. Con questo schieramento i padroni di casa sono subito partiti forte ed al polacco sono bastati solo sei minuti per segnare la prima rete e nove per siglare la personale cinquina che rimarrà nella storia del club bavarese. Per i padroni di casa è stata una serata fantastica ma visto lo svolgimento del match, la domanda è se tale trasformazione tattica sia stata una contingenza o se, al contrario, possa essere un nuovo progetto catalano.
Antonio Federico Miniaci

Annunci


Categorie:Analysis & Tactics

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: