La màquina celeste

Dopo aver fatto visita agli “erranti” del Wester Sydney Wanderers Fc, saliamo sul volo che solca i cieli del pacifico diretti all’aeroporto internazionale di Città del Messico.
Hola Mexico
Giunti nella capitale che, secondo il rapporto urbanistico delle Nazioni Unite, è l’agglomerato urbano più grande dell’emisfero occidentale con i suoi circa 25 milioni di abitanti, ci dirigiamo verso il cuore della terza tappa del nostro viaggio alla scoperta delle squadre che si affronteranno nel mondiale per club del 2014 nelle terre marocchine.
Ci facciamo strada tra le vie caotiche, segnate da un traffico selvaggio e da non rare baracche che ricordano la natura contraddittoria del progresso e, proprio di fianco alla Plaza Mexico, la più grande arena da corrida del mondo, si presenta ai nostri occhi l’estadio Azul, casa del Cruz Azul dal 1996.
La “maquina celeste”, così chiamata in quanto negli anni settanta fu il club messicano più vincente conquistando la bellezza di 6 titoli, venne fondata il lontano 22 maggio 1927 dai lavoratori della società di cemento Cruz Azul, una delle più importanti e potenti società del settore; da allora il team è rimasto ancorato nel nome, nello stemma e nello sponsor principale a quella scelta di 87 anni fa.
El portero
I messicani si sono conquistati un posto per il mondiale di club vincendo la finale della CONCACAF, la champions league del nord-centro America, a seguito di un combattutissimo doppio scontro con i cugini messicani del Toluca. Il primo match si è concluso in un pareggio a reti inviolate, mentre il secondo ha visto sì un altro risultato di parità, ma questa volta il tabellone ha segnato l’1 a 1.
Si è giocato a Toluca, e per il regolamento calcistico i campioni di quella porzione di mondo sono stati i messicani della capitale.
Protagonista indiscusso dell’ultimo scontro è stato il portiere del Cruz Azul, Josè de Jesùs Corona, autore di due parate che meritano davvero di essere incorniciate nella sala dei migliori gesti atletici del calcio. Prima su un colpo di testa nell’area piccola da un cross dalla trequarti, dove il numero 7 del Toluca ha schiacciato la palla a terra, sul rimbalzo, Corona, ha allungato la sua apertura alare, riuscendo a smanacciare con la mano destra la palla lontano dalla porta. Poi l’ultimo grande intervento: tiro dai 30 metri, fiammeggiante e tesissimo, il difensore del Cruz, mettendoci la testa ha alzato la palla cambiandone la traiettoria, Corona è saltato e con le due mani unite ha fermato il siluro respingendolo.
El crack
Da sottolineare anche il grande talento del centrocampista Marco Fabian, numero 8 del Cruz Azul che quest’anno, insieme a fenomeni come Ibrahimovic e James Rodriguez, concorrerà per il Fifa Puskàs award, premio che incorona il goal più bello dell’anno. Ai suoi tifosi, nella partita contro il Puebla Cruz, ha regalato una perla di rara fattura: lancio da centrocampo diretto al suo piede destro che stoppa la palla come pochi sanno fare. L’avversario è alle sue spalle, finta di corpo per disorientarlo e trovato lo spazio per il suo destro, tocca la palla da sotto disegnando una traiettoria ad arco che accarezza la parte bassa della traversa. Una frazione di secondo dopo lo stadio è in delirio.
Obiettivo Real
Quest’anno il Cruz Azul sta faticando e non poco nella Primera Division messicana, dove al momento è distante dalla parte alta della classifica. In attesa del 13 Dicembre, quando giocherà la prima partita del mondiale a Rabat contro i wanderers di Sidney, il tecnico Enrique Meza dovrà spronare al meglio la sua màquina celeste: il match sulla carta è tutt’altro che complicato e, in caso di vittoria, soltanto un muro di cemento davanti la porta potrà fermare l’assedio dei blancos di Madrid. Il portiere Corona è avvisato; speriamo ci delizi ancora il palato con i suoi interventi da brividi.
Matteo Fortuzzi

Annunci


Categorie:Storie

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: